Logo Sito Normativa.it

 

 

servizio civile

Servizio Civile

Bussola della Trasparenza

 

 

 

SAGRA DEL CARCIOFO - Storicofilmstrip sagra

La Sagra del Carciofo nasce nel 1982, fortemente voluta dall’Amministrazione Comunale dell’epoca per rendere omaggio al prodotto principe dell’Agricoltura locale, ossia “il carciofo spinoso cerdese” . Si svolge, ogni anno, il giorno  25 aprile  richiamando a Cerda un notevole numero di persone provenienti da ogni parte della Sicilia.
Il carciofo, pianta alimentare di origine mediterranea, è uno dei prodotti agricoli tipici della provincia di Palermo, ma per Cerda è molto di più, questo ortaggio simboleggia ed è colonna portante dell’intera economia locale.
Grazie al carciofo, Cerda è diventata meta giornaliera di molti turisti  e visitatori che affollano le numerose trattorie e ristoranti locali per assaggiare il singolare ortaggio preparato e cucinato in centinaia di succulenti diverse specialità.
Potenziata e valorizzata negli anni, raggiunge l’apice della popolarità nel 1987 con la partecipazione alla trasmissione televisiva “Portobello”, che la porta a conoscenza di tutto il mondo. In diretta, durante lo svolgimento della trasmissione, è stato eretto ed inaugurato un “ Monumento al Carciofo”, alto circa sette metri, che s’innalza maestoso nella principale Piazza Vito La Mantia;
A giudizio di molti la Sagra del Carciofo di Cerda è da considerare una delle più belle sagre del meridione d’Italia per questo ha richiamato l’attenzione e la partecipazione di rinomate e seguite trasmissioni televisive  nazionali e sovra nazionali come “La vita in diretta” e “Linea Verde”;
Con la Sagra Cerda scopre un nuovo volto, l’abilità dei propri artigiani nell’arte gastronomica, delle buone maniere, del senso di ospitalità e dell’accoglienza, divenendo luogo di grande richiamo turistico, che ha determinato un incremento e uno sviluppo delle attività in tutti i settori economici e produttivi.
Al momento della degustazione si affiancano vari momenti di spettacolo che danno la possibilità, a tutti i visitatori, dì trascorrere piacevolmente l'intera giornata a Cerda.
Le ultime edizioni della Sagra del Carciofo sono state arricchite da una serie di manifestazioni d’interesse sportivo per sottolineare la grande tradizione automobilistica di Cerda, il cui nome è sempre stato legato alla leggendaria e mitica gara “Targa Florio”. La Sagra del Carciofo e La Targa Florio un binomio vincente che coinvolge ed affascina turisti ed appassionati provenienti da tutto il mondo.
Nell'edizione del 1996 tale legame è stato sancito da una cerimonia di gemellaggio tra il nostro Comune e l'autodromo di Pergusa; l'edizione del 1997 ha visto la costituzione del club "Amici dei motori", al quale hanno aderito i sindaci di vari comuni, che si prefigge di attuare tutte quelle iniziative idonee a valorizzare l'automobilismo siciliano.
Nel corso delle ultime edizioni Cerda è diventato punto di incontro di diversi gruppi folkloristici, di carretti tipici siciliani, di sbandieratori, di figuranti e cortei storici provenienti da ogni parte dell’isola che, con le loro esibizioni, contribuiscono a realizzare uno degli obiettivi fondanti della Sagra: la riscoperta e la valorizzazione delle tradizioni, degli usi e dei costumi della nostra amata terra di Sicilia.
Il programma della giornata prevede anche spazi dedicati a convegni e dibattiti, su temi inerenti alla coltivazione del carciofo, per fornire ai nostri agricoltori e produttori nuove e specifiche informazioni sulle tecniche agricole atte a migliorare la qualità dei loro prodotti e far, quindi, meglio apprezzare le numerose proprietà nutritive del carciofo trovando, così, nuovi sbocchi commerciali.