CONVOCAZIONE CONSIGLIO COMUNALE

Ordine del giorno del Consiglio Comunale convocato, in seduta ordinaria, per il giorno 28 aprile 2021alle ore 09,30, ai sensi dell’art.

Data:
26 Aprile 2021

CONVOCAZIONE CONSIGLIO COMUNALE

Ordine del giorno del Consiglio Comunale convocato, in seduta ordinaria, per il giorno 28 aprile 2021
alle ore 09,30, ai sensi dell’art. 20, 1 ° comma, della legge regionale 7 /92 e s.m.i., che avrà luogo
nell’Aula Consiliare sita all’interno del plesso comunale di Via Roma n. 133:

  1. Approvazione verbali seduta precedente.
  2. Comunicazioni
  3. Interrogazione urgente prot. n. 3139 del 08/03/2021 a firma del Consigliere Bulfamante Pietro di
    richiesta informazioni sul contratto stipulato con la ditta Multiecoplast e sulla nomina del RUP
    incaricato.
  4. Interrogazione urgente prot. n. 4740 del 09/04/2021 a firma del Consigliere Bulfamante Pietro di
    richiesta servizio svolto dai Vigili Urbani, affissione regolamento disciplinare dipendenti e
    conoscenza codice di comportamento da parte dei dipendenti.
  5. Seconda variazione di bilancio da apportare agli stanziamenti del bilancio di previsione
    2015/2017, gestione 2021, ai sensi dell’art. 250 del D. lgs 18 agosto 2000 n. 267 e ss.mm.ii.,
    tenuto conto della deliberazione di dissesto del C.C. n. 3/2017, esecutiva.
  6. Approvazione Regolamento per l’applicazione del Canone Patrimoniale di concessione
    autorizzazione o esposizione pubblicitaria e delle relative tariffe.
  7. Riconoscimento legittimità debito fuori bilancio ai sensi dell’art. 194, comma 1, lettera e) D.lgs.
    267 /2000 in favore della Ditta Baratta Calogero Cerda.
  8. Lavori di somma urgenza – ratifica deliberazione di Giunta Comunale n. 11 del 24/01/2021 e
    adozione provvedimenti ex art 191, comma 3 T.U.E.L. ditta CAVI snc.
  9. Riconoscimento legittimità debito fuori bilancio ai sensi dell’art. 194, comma 1, lettera e), del
    D.lgs. n. 267 /2000 in favore della Società ECOLOGICA BUFFA srl;
  10. Riconoscimento legittimità debito fuori bilancio ai sensi dell’art. 194, comma 1, lettera e), del
    D.lgs. n. 267 /2000 in favore della Società AMBIENTE E TECNOLOGIA srl;
  11. Riconoscimento legittimità debito fuori bilancio ai sensi dell’art. 194, comma 1, lettera e), del
    D.lgs. n. 267 /2000 in favore della Società REKOGEST srl;
  12. Riconoscimento legittimità debito fuori bilancio ai sensi dell’art. 194, comma 1, lettera e), del
    D.lgs. n. 267 /2000 in favore della RCM Ambiente srl;
  13. Riconoscimento legittimità debito fuori bilancio ai sensi dell’art. 194, comma 1, lettera e), del
    D.lgs. n. 267 /2000 in favore della Società ECO AMBIENTE ITALIA srl;
  14. C.R.G. e/ Comune di Cerda – Riconoscimento debito fuori bilancio ai sensi dell’art. 194, comma 1, lettera e), del D.lgs. n. 267 /2000 a seguito di sentenza del GDP di Termini Ime rese n. 57 /18 – R.G. n. 1845/17;
  15. La Monica Salvatore e/ Comune di Cerda – Riconoscimento debito fuori bilancio ai sensi dell’art. 194, comma 1, lettera e), del D.lgs. n. 267 /2000 a seguito di d.i. n. 1154/2018. – R.G. lav. n. 1766/18;
  16. lmburgia Nunzia Rosaria e/ Comune di Cerda – Riconoscimento debito fuori bilancio ai sensi dell’art. 194, comma 1, lettera e), del D.lgs. n. 267 /2000 a seguito di sentenza del Tribunale di Termini lmerese n. 35/2021- R.G. lav. n. 1541/18;
  17. Hera Comm Spa e/Comune di Cerda – Credito ceduto POLLUCE SPE SRL – Riconoscimento debito fuori bilancio ai sensi dell’art. 194, comma 1, lettera e), del D.lgs. n. 267 /2000 a seguito di sentenza del GDP di Termini lmerese n. 57 /18 – R.G. n. 1845/17;
  18. Proposta Regolamento Baratto Amministrativo a firma del Consigliere Bulfamante Pietro.

    Si dà atto che la seduta a seguito delle misure igienico sanitarie di cui al DPCM 4 MARZO 2020 e in particolare la lettera d) “Mantenimento, nei contatti sociali, di una distanza interpersonale di almeno un metro”, sarà aperta al pubblico nel rispetto delle distanze e con idonei mezzi di protezione nei limiti della capienza consentita dall’Aula Consiliare.

    Si dà atto che ai sensi dell’art. 30, della legge regionale n. 9/86, così come sostituito dall’art. 21 della legge regionale n. 26/93, la mancanza del numero legale all’inizio della seduta o nel corso dei lavori comporta la sospensione di un’ora della seduta.

    Qualora alla ripresa dei lavori non si raggiunga o venga meno di nuovo il numero legale, la seduta è rinviata al giorno successivo, con il medesimo ordine del giorno e senza ulteriore avviso di convocazione.

    Il Presidente del Consiglio
    Dioguardi Mario

Allegati (1)

Ultimo aggiornamento

27 Aprile 2021, 11:00